Liceo "Carlo Rinaldini" Ancona - Home Page - Login

LICEO CLASSICO 

Nato come corso di studi destinato a formare la nuova classe dirigente, il Liceo Classico ordinamentale nel corso degli anni ha visto innovazioni sul fronte della didattica, dei risultati attesi e ottenuti e del curricolo, mantenendo fermi alcuni principi fondanti: l’acquisizione di un metodo di studio e lavoro produttivo, la creazione di una mente critica, la capacità di leggere e interpretare la realtà.

Nelle Indicazioni nazionali si legge che “il percorso del liceo classico è indirizzato allo studio della civiltà classica e della cultura umanistica. Favorisce una formazione letteraria, storica e filosofica idonea a comprenderne il ruolo nello sviluppo della civiltà e della tradizione occidentali e nel mondo contemporaneo sotto un profilo simbolico, antropologico e di confronto di valori. Favorisce l’acquisizione dei metodi propri degli studi classici e umanistici, all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione anche alle scienze matematiche, fisiche e naturali, consente di cogliere le intersezioni fra i saperi e di elaborare una visione critica della realtà. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze a ciò necessarie”.

Il Liceo Classico potenziato Matematica  (Pi Greco)  assolve a un doppio impegno: la conoscenza della cultura classica e umanistica e l’acquisizione di un metodo che veicola abilità e conoscenze a padroneggiare solide competenze.

L’acquisizione di una buona capacità di argomentazione e interpretazione, unita alla metodologia del problem solving, permette di raggiungere le competenze necessarie alla risoluzione logica e innovativa di problemi relativi ad ambiti anche assai distanti dalle discipline specifiche del corso di studi, grazie anche alla sinergia metodologica attivata con le materie scientifiche.

L’ampliamento orario, denominato Pigreco, che prevede un’ora in più di matematica nell’orario settimanale nei cinque anni di corso, permette di affrontare argomenti fondamentali per l’accesso alle facoltà scientifiche. L’esercizio costante della logica e la robusta formazione linguistica e culturale, cui concorrono anche iniziative di ampliamento dell’Offerta Formativa, permette, inoltre, agli alunni di affrontare con serenità i test d’ingresso alle facoltà universitarie.

Alla luce di quanto anticipato dal DM 769 del 26/11/2018 e dal Quadro di riferimento dei Licei allegato alla Nota Prot. 19890 del 26/11/2018, che regolamentano le nuove modalità dell’Esame di Sato conclusivo degli studi secondari di secondo grado, per garantire agli studenti del secondo biennio e del monoennio finale una corretta preparazione nella disciplina “Cittadinanza e Costituzione”, prevista quale oggetto della prova orale dell’Esame di Stato, saranno riproposti e ampliati i seminari opzionali di Diritto. Per quanto attiene alla seconda prova scritta, le nuove prescrizioni, che prevedono, oltre alla traduzione dal latino o dal greco, la contestualizzazione del testo attraverso tre quesiti a risposta aperta, vertenti anche sull’analisi stilistica e retorica, nonché una seconda modalità che mette a confronto il brano tradotto con un testo nell’altra lingua classica analogo per argomento e genere, in lingua originale e in traduzione, confermano la necessità, già individuata e soddisfatta, di corsi di potenziamento nel monoennio finale in preparazione a detta prova, per lo svolgimento dei quali persiste la necessità di poter disporre di personale in aggiunta all’organico necessario per la sola attività didattica curricolare.

Per maggiori informazioni, leggi il curricolo integrato del Liceo Classico.

Visita le pagine dei quattro licei se vuoi conoscerne nel dettaglio il piano di studi e l’offerta formativa

LICEO CLASSICO
LICEO MUSICALE
SCIENZE UMANE
ECONOMICO SOCIALE

Categories:

 
Random Items