Liceo "Carlo Rinaldini" Ancona - Home Page - Login

266 – ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2019-2020 – Informativa sul versamento delle tasse scolastiche obbligatorie e del contributo scolastico

266 – ISCRIZIONI ANNO SCOLASTICO 2019-2020 – Informativa sul versamento delle tasse scolastiche obbligatorie e del contributo scolastico

Ai Sigg.ri genitori degli studenti classi I, II, III e IV
pc Ai Sigg.ri docenti
LICEO DI STATO CARLO RINALDINI

Gentili Genitori,
come a Voi noto, esiste una distinzione tra le tasse scolastiche erariali, obbligatorie nell’ultimo biennio delle scuole secondarie superiori (dopo il compimento del sedicesimo anno di età e il conseguente assolvimento dell’obbligo scolastico) e contributi, scolastici, di natura volontaria destinati all’arricchimento dell’offerta culturale e formativa degli alunni.

TASSE SCOLASTICHE
L’impianto normativo tuttora in vigore in tema di tasse scolastiche (art. 200 Testo Unico D.Lvo 297/1994) prevede quattro distinti tipi di tributo:

1. Tassa di Iscrizione: è esigibile all’atto dell’iscrizione ad un corso di studi secondari, dopo il compimento dei 16 anni da parte dello studente, e vale per l’intera durata del ciclo, non è rateizzabile ed è devoluta integralmente all’Erario. L’importo è di 6,04 euro.

2. Tassa di Frequenza: deve essere corrisposta ogni anno, dopo il compimento dei 16 anni da parte dello studente, e può essere rateizzata, con pagamento della prima rata ad inizio d’anno e delle altre nei mesi di dicembre, febbraio ed aprile (Decreto Ministeriale Finanze 16 Settembre 1954). La tassa deve essere pagata per intero sia nel caso che l’alunno si ritiri dalla scuola sia nel caso che sia costretto ad interrompere la frequenza per motivi vari. In caso di trasferimento di uno studente da istituto statale ad altro statale, il pagamento è riconosciuto valido dalla nuova scuola. L’importo è di 15,13 euro.

3. Tassa d’Esame: deve essere corrisposta esclusivamente nella scuola secondaria superiore al momento della presentazione della domanda per gli esami di idoneità, integrativi, di licenza, di qualifica, di Stato (ex maturità). L’importo è di 12.09 euro. Il pagamento non è rateizzabile (art. 3 D. M. Finanze 16.09.1954).

4. Tassa di Diploma: la tassa deve essere corrisposta in unica soluzione, al momento della consegna del titolo di studio. L’importo è di 15,13 euro, per il rilascio del diploma di maturità delle scuole superiori e per quello dei conservatori di musica. Per la tassa di diploma non è prevista la concessione di esonero per  motivi di merito, ma solo quella per motivi economici o di appartenenza a speciali categorie (circolare ministeriale 15.05.1987, n. 146).

Le tasse scolastiche erariali devono essere versate, precisando la causale, all’Agenzia delle Entrate – Centro Operativo di Pescara – Tasse Scolastiche tramite
 bollettini intestati disponibili presso gli uffici postali su c.c.p. n. 1016
oppure
 attraverso bonifico bancario su c.c. IBAN: IT45 R 0760103200 000000001016

Esonero Dalle Tasse Scolastiche
Ai sensi del Decreto legislativo 16 Aprile 1994, n. 297, art. 200, l’esonero dal pagamento delle tasse scolastiche può essere consentito per merito, per motivi economici, e per appartenenza a speciali categorie di beneficiari. Questi tipi di esonero valgono per tutte le tasse scolastiche.  I limiti di reddito per il pagamento delle tasse scolastiche sono definiti annualmente con apposita nota del MIUR. I limiti per l’anno scolastico 2019-2020, non sono stati ancora definiti, ma verranno resi noti non appena stabiliti dal MIUR.

IL CONTRIBUTO SCOLASTICO
In ragione dei principi di obbligatorietà e gratuità, non è consentito richiedere contributi obbligatori di qualsiasi genere o natura per l’espletamento delle attività curriculari e di quelle connesse all’assolvimento dell’obbligo scolastico, fatti salvi i rimborsi delle spese sostenute per conto delle famiglie medesime, quali l’assicurazione individuale degli studenti per RC e infortuni e il libretto delle assenze. Eventuali altri contributi possono dunque essere richiesti solo ed esclusivamente quali elargizioni volontarie con le quali le Famiglie,  con spirito collaborativo e con la massima trasparenza da parte della Scuola, partecipano al miglioramento e all’ampliamento dell’offerta formativa degli alunni, per raggiungere livelli qualitativi più elevati. Va tuttavia segnalato che ormai da diversi anni le Famiglie partecipano prodigalmente, attraverso il versamento di un contributo volontario, all’ampliamento dell’offerta formativa e collaborano con la Scuola dei propri figli per garantirne il buon funzionamento. Il contributo volontario viene definito, ai sensi della Legge n. 40 del 2007, art. 13 comma 3-a, come un’elargizione liberale che si versa alla scuola, finalizzata a finanziare l’innovazione tecnologica, l’edilizia scolastica, l’ampliamento dell’offerta formativa. Con Delibera n. 47 del 9 gennaio 2012 il Consiglio di Istituto del Liceo di Stato Carlo Rinaldini ha determinato la misura di tale contributo in € 110,00 (centodieci/00). Il contributo, valido per l’intero anno scolastico, si compone di una quota di rimborso spese ed una facoltativa.
Rimborso Spese € 12.00 (dodici/00) comprensivo di:
1. copertura assicurativa individuale dai rischi di infortunio e responsabilità civile verso Terzi;
2. libretto assenze.
Contributo Volontario € 98.00 (novantotto/00)
Per quanto riguarda il nostro Liceo, i contributi volontari versati dalle Famiglie saranno finalizzati all’innovazione tecnologica e all’ampliamento dell’offerta formativa, ovvero ad attività e progetti che hanno una ricaduta diretta sull’azione educativa rivolta agli alunni. La gestione delle somme sarà improntata a criteri di massima trasparenza e sarà assicurata una puntuale rendicontazione al Consiglio di Istituto a conclusione di ciascun anno scolastico.
Per le famiglie con più figli iscritti nelle Scuole dell’Istituto, l’importo del contributo volontario potrà essere versato nella seguente misura:

 € 98.00 per il 1° figlio
 € 68.00 per il 2° figlio
 € 48.00 per il 3° figlio.

Coordinate per effettuare il pagamento del Contributo Scolastico Il versamento 2019-2020 potrà essere effettuato tramite le suddette coordinate bancarie che sono modificate rispetto l’anno precedente:
Banca Credito Valtellinese S.p.a. IBAN intestato a Liceo di Stato “C. Rinaldini” IT 18 V 05216 02602 000000010673
Si segnala inoltre che è attivo il servizio P.O.S. con bancomat presso la Segreteria didattica dell’Istituto.

CAUSALE DEL VERSAMENTO
Il contributo dovrà riportare la seguente dicitura: “Erogazione liberale per l’ampliamento dell’offerta formativa e l’innovazione tecnologica a.s.2019/2020, nome alunno, classe, sezione”

DETRAZIONI
In base a quanto indicato dall’articolo 15, comma 1, lettera e) del TESTO UNICO D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 così come integrato e meglio specificato dalla L. n. 40 del 2 aprile 2007, art. 13 cc 3-8, è prevista la possibilità per le persone fisiche di detrarre (e per le imprese di dedurre) le donazioni (nel caso specifico il contributo volontario) a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro, nella misura del 19%.

CAUSALE DEL VERSAMENTO
Il contributo dovrà riportare la seguente dicitura:
Erogazione liberale per l’ampliamento dell’offerta formativa e l’innovazione tecnologica a.s.2019/2020, nome alunno, classe, sezione (per gli anni successivi al primo) e corso (classico, musicale, scienze umane, economico sociale).

DOMANDE ISCRIZIONE CLASSI SUCCESSIVE ALLA PRIMA
Si rende noto che per gli alunni delle classi successive alla prima l’iscrizione è disposta d’ufficio, come previsto dalla CM 146598 del 13/11/2017.
Per favorire l’efficienza organizzativa, le Famiglie degli studenti sono invitate a compilare il modulo predisposto per l’anno scolastico 2019-20 che dovrà essere consegnato in Segreteria Didattica entro il 31 marzo 2019
Documentazione necessaria per perfezionare l’iscrizione:

1. MODELLO DI DOMANDA (disponibile nel sito web della scuola rinaldini.gov.it/ nella sezione iscrizioni);
2. CONTRIBUTO SCOLASTICO (versato alla scuola e detraibile dalla dichiarazione dei redditi);
3.TASSE SCOLASTICHE ERARIALI (versate esclusivamente all’Agenzia delle Entrate) sono dovute esclusivamente dagli studenti che frequenteranno le classi IV e V (detraibili dalla dichiarazione dei redditi):

 CLASSI IV: N. 1 bollettino di versamento di € 21.17, causale tassa iscrizione e frequenza.
 CLASSI V: N. 1 bollettino di versamento di € 15,13, causale tassa di frequenza.

INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA E ATTIVITÀ ALTERNATIVE
La facoltà di avvalersi o non avvalersi dell’insegnamento della religione cattolica è esercitata dagli interessati al momento dell’iscrizione, mediante la compilazione del modello nazionale di cui alla scheda B (disponibile nel modello on line per le classi prime e nel sito web della scuola rinaldini.gov.it/ nella sezione iscrizioni per le classi successive alla prima).

La scelta ha valore per l’intero corso di studi e in tutti i casi in cui sia prevista l’iscrizione d’ufficio, fatto salvo il diritto di modificare tale scelta per l’anno successivo entro il termine delle iscrizioni, esclusivamente su inziativa degli interessati.
Nel modello di domanda per gli anni successivi alla prima, gli studenti potranno scegliere se avvalersi o meno dell’insegnamento della Religione Cattolica, compilando il Modello B.
Si rammenta che la tipologia di attività alternativa sarà scelta all’avvio dell’anno scolastico 2019-2020.

TRASFERIMENTI AD ALTRA ISTITUZIONE SCOLASTICA
Per gli studenti che si dovessero trasferire in altro istituto, il versamento delle Tasse e concessioni governative è valido per ogni altra Istituzione scolastica, mentre il contributo a favore della scuola sarà rimborsabile a domanda da produrre contestualmente alla richiesta di nulla-osta al trasferimento. Un sentito ringraziamento a tutte le Famiglie per la collaborazione e per il sostegno che vorranno gentilmente offrire alla Scuola.

 

CIRCOLARE N.266 CONFERMA ISCRIZIONE