Liceo "Carlo Rinaldini" Ancona - Home Page - Login

PATTO EDUCATIVO DI CORRESPONSABILITÀ

Visto il D.M. n. 5843/A3 del 16 ottobre 2006 “Linee di indirizzo sulla cittadinanza democratica e legalità

Visti i D.P.R. n.249 del 24/6/1998 e D.P.R. n.235 del 21/11/2007 “Regolamento recante lo Statuto delle studentesse e degli studenti della scuola secondaria

Visto il D.M. n.16 del 5 febbraio 2007 “Linee di indirizzo generali ed azioni a livello nazionale per la prevenzione del bullismo

Visto il D.M. n.30 del 15 marzo 2007 “Linee di indirizzo ed indicazioni in materia di utilizzo di telefoni cellulari e di altri dispositivi elettronici durante l’attività didattica, irrogazione di sanzioni disciplinari, dovere di vigilanza e di corresponsabilità dei genitori e dei docenti

Preso atto che:

– la scuola è una comunità in cui la formazione e l’educazione sono processi complessi che richiedono la cooperazione dell’alunno, della famiglia e dell’intera comunità scolastica;

– la scuola non è soltanto il luogo in cui si realizza l’apprendimento, ma è una comunità educante dotata di risorse umane, materiali e immateriali, tempi e organismi che necessitano del rispetto dei regolamenti;

– il Regolamento d’Istituto disciplina in modo dettagliato i fondamentali diritti e doveri di tutte le componenti della vita scolastica, con particolare riferimento ai Docenti (Capo II), agli Alunni (Capo V) ed ai Genitori (Capo VI);

– è necessario formalizzare una fattiva alleanza tra scuola e famiglia sulle priorità educative condivise;

si stipula con la famiglia dell’alunno/a il seguente patto educativo di corresponsabilità, con il quale 

LA SCUOLA SI IMPEGNA A:

  • fornire una formazione culturale e professionale qualificata, aperta alla pluralità delle idee, nel rispetto dell’identità di ciascuno studente;
  • offrire un ambiente favorevole alla crescita integrale della persona, garantendo un servizio didattico di qualità in un ambiente educativo sereno, favorendo il processo di formazione di ciascuno studente, nel rispetto dei suoi ritmi e tempi di apprendimento;
  • rispettare gli studenti agevolando i momenti di ascolto, di dialogo ed attenzione ai loro problemi, tenendo conto delle esigenze di riservatezza, anche al fine di favorire l’interazione pedagogica con le famiglie;
  • realizzare i curricoli nazionali e le scelte progettuali, metodologiche e pedagogiche dell’Istituto, inserite nell’offerta formativa, tutelando il diritto-dovere di apprendimento dello studente;
  • offrire iniziative concrete per il recupero di situazioni di ritardo e di svantaggio, al fine di favorire il successo formativo e combattere la dispersione scolastica oltre a promuovere il merito e incentivare le situazioni di eccellenza;
  • favorire la piena integrazione degli studenti diversamente abili, promuovere iniziative di accoglienza e integrazione degli studenti stranieri, tutelandone la lingua e la cultura, anche attraverso la realizzazione di iniziative interculturali, stimolare riflessioni e attivare percorsi volti al benessere e alla tutela della salute degli studenti;
  • garantire la massima trasparenza e puntualità nelle valutazioni e nelle comunicazioni mantenendo un costante rapporto con le famiglie, anche attraverso strumenti tecnologicamente avanzati, nel rispetto della privacy.

LO STUDENTE SI IMPEGNA A:

  • sviluppare un dialogo costruttivo con i docenti, riconoscendo la loro libertà di insegnamento e la loro professionalità;
  • prendere coscienza dei propri diritti-doveri rispettando la scuola intesa come insieme di persone, ambienti e attrezzature;
  • frequentare regolarmente il corso di studio e applicarsi allo studio di ogni disciplina sia con la partecipazione attenta in classe che con lo svolgimento dei compiti assegnati dal docente;
  • rispettare i tempi programmati e concordati con i docenti per il raggiungimento del proprio curricolo, impegnandosi in modo responsabile nell’esecuzione dei compiti richiesti;
  • progredire dal punto di vista culturale, partecipando e collaborando alla vita della scuola in modo positivo e costruttivo;
  • essere corretto nel comportamento, nel linguaggio e nell’uso delle nuove tecnologie;
  • attenersi alle norme dettate dall’Istituto in materia di sicurezza a garanzia della collettività ed a rendere accogliente l’ambiente scolastico avendone cura come importante fattore di qualità di vita della scuola;
  • accettare, rispettare e aiutare gli altri e i diversi da sé, impegnandosi a comprendere le ragioni dei loro comportamenti.

LA FAMIGLIA SI IMPEGNA A:

  • valorizzare l’istituzione scolastica, instaurando e mantenendo un dialogo costruttivo con i docenti, rispettando la loro libertà di insegnamento e la loro competenza valutativa;
  • rispettare l’istituzione scolastica, favorendo un’assidua e puntuale frequenza dei propri figli alle lezioni, partecipando attivamente agli organismi collegiali e controllando quotidianamente le comunicazioni provenienti dalla scuola;
  • interessarsi ai progressi nelle discipline di studio ed allo sviluppo della personalità dei ragazzi, facendo loro rispettare le regole della scuola prendendo parte attiva e responsabile ad essa;
  • tenersi aggiornata su impegni, scadenze e iniziative scolastiche;
  • discutere, presentare e condividere con i propri figli il patto educativo sottoscritto con l’Istituzione scolastica.

Ancona, lì _____/______/2015

Il Dirigente Scolastico                                    Il Genitore                                                    Lo Studente

  Anna Maria Alegi

Alunno____________________________________________ Classe______________ Sez_____________